Oppo annuncia il suo primo smartphone con Snapdragon 865 per inizio 2020

Quest’oggi si è tenuta un’importantissima conferenza in ambito tech con protagonista Qualcomm, portabandiera indiscussa in campo chipset. Durante questo evento numerosi esponenti dei più grandi colossi della telefonia hanno avuto la possibilità di dare qualche notizia legata ai propri prodotti. Non sono mancate figure legate a Motorola, a Xiaomi e neanche a Oppo che ha annunciato una cosa molto importante: il suo primo smartphone con Snapdragon 865 nascerà durante i primi mesi del 2020. Lo annuncia con fierezza Alen Wu, vice presidente di Oppo e presidente dell’ala global del brand cinese. Diversamente da Xiaomi però, l’esponente del secondo brand in Cina ha deciso di non svelare quale sarà il device che porterà questo nuovissimo chip.

Oppo annuncia il suo primo smartphone con Snapdragon 865 per inizio 2020

Il vice presidente dell’azienda ha iniziato il suo discorso facendo una veloce panoramica dei numeri creati dal brand ma soprattutto dei dispositivi flagship che hanno integrato, nel corso del tempo, i processori Qualcomm con maggior potenza. E’ partito dal più bel (giudizio personale) smartphone che sia uscito negli ultimi 2 anni ovvero l’Oppo Find X. L’azienda tra i top 5 al mondo ha creato un vero gioiellino dell’ingegneria visto che questo è il primo device al mondo a far uscire la fotocamera grazie ad un meccanismo a scorrimento “a tasca”. Questo primo smartphone citato da Mr. Wu è mosso da un processore Snapdragon 845.

In seconda battuta il vice Oppo ha citato il processore successivo a quello sotto la scocca di Oppo Find X. Ha parlato infatti di Snapdragon 855, posto dentro Oppo Reno 5G. Al di là delle performances che questo chipset regala, l’importanza di questo device è findamentale in quanto è il primo in Europa ad essere arrivato con il supporto alla connessione 5G. Anche in questo caso un primato per il nostro amato brand, che non si lascia mangiare in testa da nessuno.

Proseguendo, si è passati allo Snapdragon 855 Plus montato sul nuovissimo Reno Ace, che vanta tra l’altro anche una Gundam Edition. Sulla carta le performances di questo processore promettono una potenza del 15% superiore rispetto alla generazione precedente, con una conseguente produttività che raggiunge livelli altissimi. Inoltre, questo SoC è stato ottimizzato per il gaming, quindi grazie alla sua ottimizzazione abbiamo un’esperienza più che fluida su ogni titolo attualmente presente su Play Store.

oppo snapdragon 865

Per chiudere Alen Wu ha annunciato che il prossimo anno, durante il primo quadrimestre, Oppo ha intenzione di lanciare il suo primo smartphone con Snapdragon 865 integrato.

Putroppo non sono stati svelati i dati relativi alle specifiche di questo chipset e ci aspettiamo che resteremo all’oscuro fino al prossimo anno, momento in cui il colosso statunitense deciderà di distribuirlo ufficialmente. Per ora non ci rimane da sperare in una versione potenziata di Reno Ace o in un nuovo dispositivo. Chiaro è che questo Snapdragon 865 non sarà integrato nell’Oppo Reno 3 Pro.

Non dimantichiamo poi un’altra comunicazione importante da parte di Mr. Wu: sarà l’operatore telefonico Tim ad avere per primo i prodotti Oppo 5G.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami